Allez au contenu Allez à la navigation

Pelle da sensibile a intollerante

Conoscerla meglio per prendersene cura al meglio

PELLE DA SENSIBILE A INTOLLERANTE
Condividi

Le persone con pelle sensibile hanno dei sintomi fastidiosi sul viso accompagnati o meno da eritema (rossore).

Questi sintomi possono essere pizzicore, sensazione di pelle che tira, calore, bruciore e meno frequentemente di prurito (pizzicore). Molto spesso tollerano poco cosmetici sul viso.

Sommario
  1. Come riconoscere la pelle sensibile o intollerante ?
  2. Da dove proviene la sensibilità della pelle ?
  3. Chi colpisce ?
Pelle da sensibile a intollerante

Come riconoscere la pelle sensibile o intollerante ?

Una pelle sensibile e intollerante ha una reattività maggiore rispetto a una pelle normale, ovvero, è iperreattiva. Prova sensazioni di solletico, calore, formicolio e pizzicotti (sebbene questo sia poco frequente), la maggior parte delle volte in modo discontinuo.

Queste sensazioni di disturbo a volte sono accompagnate anche da arrossamenti e si manifestano in modo aggravato come reazioni a stimoli di natura diversa i quali, normalmente, non dovrebbero causare irritazione.

Tali fattori o stimoli possono essere:

  • fisici: radiazioni UV, caldo freddo, vento, variazioni di temperatura, sfregamenti...
  • chimici: cosmetici, saponi, acqua, rasatura il viso (nel caso degli uomini)...
  • psicologici: stress, emozioni...
  • ormonali: il ciclo mestruale...
  • fattori interni: alimenti molto conditi/molto speziati...

Una pelle sensibile e intollerante reagisce, in tal caso, a certi stimoli che su altri tipi di pelli non hanno alcun effetto avverso. Questa ipersensibilità della pelle ha come conseguenza una riduzione della soglia di tolleranza. Nel caso di una pelle sensibile, le reazioni si presentano temporaneamente, in determinati momenti. Nel caso di una pelle intollerante, le reazioni sono costanti o pressoché costanti con una soglia di tolleranza permanentemente vicina allo zero.

 

Da dove proviene la sensibilità della pelle ?

Ci sono due fattori principali che sono stati identificati come responsabili della riduzione della soglia di tolleranza e, pertanto, di una elevata sensibilità della pelle. In primo luogo, l'epidermide delle pelli sensibili e intolleranti presenta un'alterazione della sua funzione protettiva, un fenomeno che di conseguenza favorisce la disidratazione della pelle e l'introduzione di possibili agenti irritanti. Allo stesso modo, sembra che le pelli intolleranti abbiano una secrezione eccessiva da parte di alcuni neurotrasmettitori per mezzo di terminazioni nervose superficiali, cosi come di citocine (sostanze secrete dalle cellule della pelle), le quali favoriscono i processi infiammatori. Queste secrezioni anomale sono anch'esse l'origine di alcune sensazioni sgradevoli che provano le persone affette. Le pelli sensibili e intolleranti si caratterizzano, inoltre, per una sovrapproduzione di radicali liberi.

Chi colpisce ?

Il fenomeno della pelle sensibile è realmente frequente, dato che colpisce 1/3 della popolazione adulta. Le donne (60%) soffrono di questa condizione in misura maggiore rispetto agli uomini (40%). Alcune pelli, inoltre, sono maggiormente predisposte alla sensibilità rispetto ad altre e questo è dovuto a fattori familiari o genetici, in particolare le pelli chiare, sebbene il colore della pelle non abbia niente a che vedere con il suo grado di sensibilità. La frequenza con la quale si presenta questo problema mostra, tuttavia, una tendenza a ridursi con il passare degli anni.

Una pelle sensibile può essere anche una manifestazione clinica di alcune patologie del viso, come rosacea, eczema o dermatite seborroica per esempio. La mancanza di precauzione verso i fattori che tipicamente sono in grado di liberare questo fenomeno favorisce non solo la sua comparsa ma anche il suo peggioramento.

Avere una pelle sensibile non comporta conseguenze psicologiche, sebbene implichi che alcuni momenti della vita vengano alterati a causa di questo tipo di reazioni. Inoltre, combattere con altre patologie dermatologiche potrebbe risultare complicato, perchè è facile che i trattamenti specifici (locali) siano poco tollerati.