Allez au contenu Allez à la navigation

Pelle mista, grassa e acneica

Conoscerla meglio per prendersene cura al meglio

PELLE MISTA, GRASSA E ACNEICA
Condividi

Le pelli miste-grasse e acneiche devono affrontare un problema di quantità e qualità di sebo che le rende spesso inclini a brufoli e imperfezioni. Le imperfezioni, inoltre, possono anche essere associate ad altre patologie come eczema, per esempio, rendendole più difficili da trattare. Infine, l'acne, molto comune in adolescenza (dato che colpisce l'80% dei giovani) è in grado di colpire anche gli uomini e le donne adulte, e di assumere forme specifiche in ciascun caso. Il suo impatto psicologico è spesso importante e per questo deve essere affontata in modo appropriato, tanto più che la stragrande maggioranza delle tipologie di acne scompare in seguito ad una terapia adeguata.

Sommario
  1. Come si riconosce una pelle mista o grassa ?
  2. Quali sono le cause dell'acne ?
  3. Quali sono i diversi tipi di imperfezioni cutanee?
  4. Chi colpisce ?
  5. Quali sono le caratteristiche dell'acne nelle donne adulte ?
Pelle mista, grassa e acneica

Come si riconosce una pelle mista o grassa ?

Una pelle grassa si riconosce solitamente per il suo spessore, per la presenza di pori dilatati, aspetto untuoso, lucido e opaco. Questo è dovuto ad un eccesso di sebo, che favorisce la comparsa di imperfezioni cutanee più o meno regolari come "punti neri" o "brufoli".

Nel caso di pelle mista le imperfezioni sono principalmente concentrate nella parte centrale del viso: fronte, naso, mento, comunemente conosciuta come la zona T. Il resto del viso e del corpo può avere una pelle normale o addirittura secca. La pelle mista è una pelle poco equilibrata e facilmente soggetta alle aggressioni.

 

Quali sono le cause dell'acne ?

L'acne è una malattia infiammatoria del follicolo pilo-sebaceo. 

Cinque sono i fattori responsabili:

  • Iperseborrea : modifica della composizione del sebo, ipercheratinizzazione, proliferazione batterica e l'infiammazione.
     
  • Iperseborrea : si riferisce alla sovrapproduzione di sebo a causa dell' attività ormonale che fa si manifesta durante la pubertà. La pelle diventa grassa, lucida e c'è anche un rischio di alterazione qualitativa del sebo, vale a dire, la composizione del sebo non è la stessa di quella di un sebo sano. E' più denso, fluisce dal follicolo con più difficoltà, il che aumenta ulteriormente il rischio di insorgenza di punti neri.
     
  • Ipercheratinizzazione : l'eccessiva proliferazione di cellule di rivestimento del canale follicolare porta alla formazione di un vero tappo che impedisce l'uscita del sebo. La conseguenza è la comparsa di punti neri, piccole sporgenze cutanee che possono essere dello stesso colore della pelle (comedoni chiusi o punti bianchi) che danno alla pelle un aspetto granuloso; possono anche avere un punto nero al centro (comedone bianco) che si deve alla presenza di melanina (pigmento della pelle) sulla superficie del comedone.
     
  • Proliferazione batterica : il sebo è un terreno di coltura ideale per alcuni batteri, in particolare il propionibacterium acnes, che è normalmente presente in tutti gli individui, ma, in caso di acne, si moltiplica nel follicolo pilosebaceo ed è causa di infiammazione. Pertanto, il comedone si trasforma in un brufolo rosso, doloroso che prende il nome di papula che è una vera e propria lesione infiammatoria.

 

Quali sono i diversi tipi di imperfezioni cutanee?

Ci sono molti tipi di lesioni che si verificano in seguito alla comaprsa dell'acne, spesso a causa di un aumento seborrea.

  • Lesioni da ritenzione:
    • Comedoni chiusi o punti bianchi,
    • Comedoni aperti o punti neri,
    • Comedoni aperti o punti neri,
    • Di tanto in tanto, grandi cisti (massimo di 5 mm), chiamate macrocisti.
  • Lesioni infiammatorie:
    • Elementi infiammati: papule, pustole e noduli derivanti dalle lesioni infiammatorie sopra citate.
    • Cicatrici di eventuali lesioni:
    • Macchie cutanee secondarie all'infiammazione in pelli scure o nere.
    • L'acne può durare diversi anni e passa attraverso fasi di riduzione e di aumento dell'infiammazione, mentre persistono gli elementi di ritenzione (comedoni).

 

Chi colpisce ?

In casi molto rari l'acne colpisce i neonati (il che è associato agli ormoni androgeni della madre) o bambini più grandi. L'acne è una malattia della pelle tipica dell' adolescenza e assume diversi aspetti associati ai diversi tipi di lesioni.

Nel complesso, il coinvolgimento avviene tra i 12 ei 14 anni e si localizza nelle zone più grasse della pelle: il volto spesso e in modo variabile il petto e la schiena. L'acne è causata da uno squilibrio della secrezione ormonale durante la pubertà.

Per le donne, soprattutto dopo 30 anni, l'acne più spesso appare nella parte inferiore del volto (mascella) e del collo, ed è associata ad un componente ormonale, che si aggiunge alle cause classiche dell'acne.

 

Quali sono le caratteristiche dell'acne nelle donne adulte ?

I fattori che favoriscono la comparsa di acne in età adulta sono:

  • L'uso di cosmetici inappropriati, il sole, l'alimentazione.. anche il tabacco favorisce questo fenomeno: oltre il 41% dei pazienti che fumano soffrono di episodi di acne, contro il 9% dei non fumatori.
  • Si dovrebbe anche prendere in considerazione il fattore genetico, perché quando c'è una storia familiare, è comune vedere questi problemi della pelle verificarsi in età adulta.
  • Infine, alcune terapie mediche come i contraccettivi, ormoni e gli antidepressivi, possono causare la comparsa di acne.

A differenza della pelle degli adolescenti, la pelle delle donne adulte è meno seborroica, cioè produce meno sebo. Le imperfezioni sono localizzate principalmente nella parte inferiore del viso (mento, collo, mascella) ed è caratterizzata da lesioni infiammatorie croniche e ricorrenti e retentional (punti neri). Per risolvere questi problemi della pelle, è necessario ricorrere a trattamenti su misura e diversi da quelli utilizzati per curare l'acne adolescenziale.

 

Lo sapevi che ...?

Problemi di imperfezioni della pelle :

  • 50% delle donne oltre 25 anni hanno problemi di imperfezioni cutanee.
  • 40% delle donne non ha avuto l'acne durante l'adolescenza.