Effective cleansing that respects skin balance

La detersione del viso è il primo gesto, essenziale e irrinunciabile, in una routine skincare perché aiuta a liberare la pelle da tutti i potenziali elementi inquinanti che ne favoriscono la sensibilizzazione. Permette, inoltre, di ottenere i massimi benefici dalla crema o dal trattamento che seguirà. Infatti, il detergente e la crema agiscono in sinergia: la crema apporterà molti più benefici quando la pelle è stata inizialmente detersa in modo accurato.

Una corretta detersione richiede l’uso di un detergente efficace e il rispetto dell’equilibrio cutaneo per salvaguardare l’azione della barriera protettiva. Questo vale soprattutto nel caso della pelle sensibile.

Con funzione di barriera si indica la capacità della pelle di rimanere sufficientemente coesa per contrastare la penetrazione degli agenti irritativi e di prevenire l’evaporazione dell’idratazione endocutanea.

Nel caso della pelle sensibile, spesso la barriera agisce in modo imperfetto pur continuando a svolgere un ruolo importante essendo l’elemento che regola l’interazione della pelle con l’ambiente esterno.

Un detergente per la pelle sensibile deve pertanto proteggere l’equilibrio cutaneo al fine di salvaguardare l’efficace funzione di barriera.

Comprendere la funzione di barriera

Per meglio visualizzare la funzione di barriera, si paragona spesso l’epidermide a un muro di mattoni. Le cellule cutanee rappresentano i diversi mattoni e la loro necessità di essere sufficientemente lipidici per formare il cemento che li mantiene uniti l’uno all’altro. Infine, il microbioma cutaneo (tutti i micro-organismi presenti in modo naturale sulla pelle) aiuta a mantenere il muro in condizioni ottimali, con un pH compreso fra 4 e 6.

  • Dr Sandy Skotnicki, Dermatologa - Canada.

    I detergenti possono alterare la funzione di barriera della pelle e il suo microbioma che, a sua volta, può attivare una sensibilizzazione cutanea: per questo, è importante prestare attenzione alla composizione dei prodotti.”

    Dr Sandy Skotnicki, Dermatologa - Canada.

I rischi di una detersione inadeguata per la pelle sensibile

La sola acqua non può eliminare tutte le impurità depositate sulla pelle, soprattutto quelle di natura oleosa o untuosa. Per questo motivo, i detergenti per il viso contengono tensioattivi ovvero agenti detergenti in grado di rimuovere impurità e residui presenti sulla pelle. Il tipo di detergente usato è fondamentale per tutti i tipi di pelle ma lo è ancor di più per la pelle sensibile.

  • Esistono molti tipi di prodotti per la detersione come saponi, gel a risciacquo, olii detergenti, acqua micellare...
  • I tensioattivi tendono a essere classificati sulla base del loro grado di “detergenza” ovvero della loro capacità di rimuovere anche le impurità più resistenti. I tensioattivi aggressivi danneggiano la barriera cutanea poiché distruggono i lipidi cutanei, essenziali per il mantenimento del ruolo di barriera.

Quando la pelle è sensibile e non si utilizza un detergente delicato, la pelle reagirà immediatamente con probabili manifestazioni di pizzicore, prurito, arrossamenti e sensazioni di tensione o di bruciore, equivalenti ai principali sintomi reattivi. Un detergente scelto distrattamente può aggravare la sensibilità cutanea e perpetuare il ciclo vizioso dell’infiammazione.

  • Dr Michèle Sayag, allergologist
    Dr Michèle Sayag, Allergologa - BIODERMA.

    La gamma di tensioattivi esistenti è ampia, ma alcuni possono rivelarsi inadeguati o troppo aggressivi. L’agente tensioattivo interagisce con i componenti stessi della pelle e, se scelto senza la dovuta attenzione, può deteriorare il film idrolipidico e la funzione di barriera cutanea. Un’esfoliazione eccessiva è tanto dannosa quanto una detersione inadeguata.

    Dr Michèle Sayag, Allergologa - BIODERMA.

In tutto il mondo, la pandemia di Covid-19 ha riportato al centro l’importanza della pulizia nelle nostre vite, il gesto igienico più semplice per combattere il contagio. Oltre al lavaggio delle mani, è opportuno riconsiderare le vecchie abitudini anche per la detersione del viso, soprattutto quando è necessario indossare le mascherine protettive a lungo. Purtroppo, la pelle sensibile spesso tollera male i detergenti e richiede l’uso di formule delicate, dalla tollerabilità elevata, senza profumi, e, preferibilmente, senza risciacquo. Un detergente che sia in grado di eliminare le particelle d’inquinamento e ogni traccia residua di agenti in grado di provocare una reazione. Un prodotto che rispetti anche il pH cutaneo per salvaguardare il microbioma. Qual è la posta in gioco? La barriera cutanea, sempre e per sempre. Infatti, il ruolo essenziale di un detergente per il viso è la protezione della barriera cutanea, fondamento per una pelle sana e vitale.

  • Dr Sandy Skotnicki, Dermatologist - Canada.

    Quando i pazienti non presentano altre patologie, cresce sempre più in noi il sospetto che le abitudini igieniche attuali, in particolare l’uso quotidiano di saponi e detergenti aggressivi, possano inibire l’azione della barriera cutanea lasciandola vulnerabile e sensibile alle condizioni ambientali

    I miei consigli per la scelta di un detergente adatto alla pelle sensibile:

    • Accertarsi che sia formulato con un pH simile a quello della pelle.
    • Verificare la presenza di un tensioattivo delicato.
    • Verificare che non contenga profumi.
    • Verificare che sia formulato con una quantità minima d’ingredienti, tutti in dosi ottimali.
    • Assenza di tensioattivi aggressivi che depauperano la pelle, come i solfati.
    • Il profumo può essere allergizzante

    Dr Sandy Skotnicki, Dermatologist - Canada.

La pelle è un ecosistema indipendente, una specie di piattaforma dinamica di scambio che contribuisce alle funzioni vitali e che è regolata da un proprio orologio biologico interno. Poiché la pelle non svolge un identico ruolo di giorno e di notte, è necessario adeguare anche la routine di pulizia.

La pelle si prepara a svolgere un ruolo protettivo contro le aggressioni ambientali durante il giorno. Affinché la sua azione sia efficace, è necessario detergere il viso rimuovendo tutte le impurità depositate durante la notte, il momento in cui l’attività cellulare raggiunge la maggior intensità. La pelle diventerà più resistente e sarà pronta a ricevere i benefici della crema e del trattamento per il giorno.

cleanse face in the morning

Per eliminare tutte le impurità accumulate durante la giornata, la pelle attiva le proprie funzioni di auto-rinnovamento, detossificazione e rigenerazione. La sua permeabilità aumenta e, di conseguenza, diventa meno resistente quando deve affrontare fattori aggressivi che, in tal modo, riescono a penetrare più facilmente. Per questo motivo, è molto importante detergere il viso prima di andare a letto.

cleanse face before sleep

Se trasmette una sensazione di tensione dopo la detersione del viso, significa che il prodotto utilizzato non è adatto al tipo di pelle.

Mattina e sera almeno per il viso, ma anche con maggior frequenza, secondo il proprio stile di vita e le proprie esigenze (sport, clima, attività…). Tutti i potenziali fattori irritativi, come acqua salata, filtri solari, traspirazione corporea, makeup… devono essere rimossi dal viso al più presto possibile.

  • Detergente quotidiano senza risciacquo

    Pelle sensibile Pelle da normale a mista

    Tecnologia Micellare

    Sensibio H2O

    (129 recensioni)

    La purezza dell'origine. La pelle lenita e libera da trucco e inquinamento.

    Per chi?

    Adulti, Adolescenti

  • Detergente quotidiano con risciacquo

    Pelle da sensibile ad intollerante

    Brevetto D.a.f.

    Sensibio Gel moussant

    (1 recensione)

    Gel detergente micellare con azione lentiva che rinforza la naturale idratazione della pelle.

    Per chi?

    Adulti, Adolescenti

  • Detergente quotidiano senza risciacquo

    Pelle sensibile soggetta ad arrossamento

    Brevetto Rosactiv™

    Sensibio H2O AR

    Acqua micellare anti rossore che deterge, strucca e lenisce la pelle.

    Per chi?

    Adulti, Adolescenti