Mentre nel passato la pelle sensibile era un fenomeno marginale, oggi la sua lenta ma decisa diffusione interessa tutto il mondo.   Il problema è stato sottostimato a lungo poiché avere la pelle sensibile inizia da una sensazione che, ovviamente, è soggettiva. Eppure, la sensazione di disagio è legittima e va oltre la pelle che percepisce un senso di tensione, pizzicore, bruciore e prurito.

Tutti questi segnali sono attivati da numerosi fattori che, normalmente, non hanno alcun effetto sulla pelle se la barriera idrolipidica cutanea non è stata sopraffatta dal numero di elementi irritativi e dai loro ininterrotti attacchi. Secondo un rapporto, nel mondo la percentuale di donne che soffre di pelle sensibile è compresa fra il 60 e il 70%, mentre per gli uomini si attesta fra il 50 e il 60%.

Skin barrier role
  • Dr. Sandy Skotnicki, Dermatologa - Canada.

    La pelle sensibile e intollerante può interessare chiunque, ma è più diffusa fra le donne e nei pazienti con patologie cutanee pregresse quali l’eczema atopico, la rosacea e altre forme di dermatite.

    Dr. Sandy Skotnicki, Dermatologa - Canada.

La pelle è l’organo più esteso del corpo umano. È la barriera naturale fra noi e il mondo che ci circonda. Tuttavia, non è impenetrabile. Al contrario, a livello cutaneo avvengono diversi scambi: perdita di acqua, sebo, desquamazione della pelle … è questa relativa impermeabilità che consente ai trattamenti di essere efficaci!

Generalmente, la pelle è strutturata per resistere ai fattori irritativi occasionali presenti nell’ambiente circostante. Perché la pelle sensibile ha una reazione esagerata contro qualsiasi cosa? Innanzitutto, perché la barriera cutanea non adempie correttamente il proprio ruolo. Eppure, sin dalla nascita e per tutto il resto della nostra vita, la pelle è la nostra prima linea di difesa e ci protegge da svariate potenziali minacce esistenti. Ogni giorno, la pelle e, in particolare, il nostro viso diventa il deposito di ogni tipo di impurità. La pelle dispone di bio-sistemi protettivi che, però, possono essere insufficienti o indeboliti poiché i cambiamenti ambientali attuali hanno comportato un aumento di tutti i tipi di inquinamento. Oggi, l’ecosistema cutaneo ha molte più difficoltà di un tempo nel mantenere il proprio equilibrio naturale.

Alcuni cosmetici contengono ingredienti dannosi a lungo termine per la pelle come, per esempio, olii minerali e siliconi, che possono ostruirne i pori soffocandoli gradualmente. È importante prestare attenzione alla composizione dei prodotti sia per il makeup sia per i trattamenti skin care. Ovviamente, è indispensabile rimuovere il trucco dalla pelle ogni sera assicurandosi che il metodo utilizzato rispetti l’equilibrio cutaneo.

Makeup impacts sensitive skin

Questo è un vero problema di salute pubblica, riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale della Salute. Negli ambienti interni e all’aperto, l’aria è satura di fattori d’inquinamento ambientale che si depositano sulla pelle e nei capelli: polvere, particelle fini e finissime (gas di scarico, riscaldamento da combustione, fumo di sigaretta…), metalli pesanti (piombo, mercurio, arsenico …), inquinanti gassosi (ozono, biossido di azoto, monossido di carbonio …), composti organici volatili (emanati da plastica, moquette, pitture, mobili …), senza dimenticare il polline, un elemento potenzialmente molto allergizzante. L’azione di tutti questi nemici invisibili ha ripercussioni dirette sulla pelle.

Atmospheric pollution impacts sensitive skin

Le impurità sono frutto del metabolismo stesso della pelle: sudore, cellule morte legate alla desquamazione, sebo… Queste impurità possono alterare il normale funzionamento biologico della pelle. È pertanto essenziale detergere la pelle.

Impurities can alter the skin’s functioning

La composizione varia secondo la località. In generale, l’acqua di rubinetto tende a essere ricca di batteri, depositi di calcio e altri residui potenzialmente irritanti per l’epidermide e, quindi, può provocare irritazioni e reazioni cutanee, soprattutto se la barriera idrolipidica è indebolita. Questo è un elemento da considerare nella scelta di un detergente per la pelle sensibile del viso.

Tap water impacts sensitive skin

La pandemia del Covid-19 ha introdotto un nuovo fattore d’irritazione cutanea. Indossare una mascherina è ovviamente essenziale per proteggere noi stessi e gli altri dal contagio. Tuttavia, quest’azione è frequentemente all’origine di nuovi problemi cutanei. ‘Maskne’ è un neologismo che indica le manifestazioni acneiche indotte dall’uso delle mascherine, con comparsa di macchie nella parte inferiore del viso. Chi ha la pelle sensibile ha notato anche altri effetti: irritazione, arrossamenti, pizzicore, prurito e, a volte, acutizzazioni eczematose. Anche in questo caso, lavare il viso è essenziale per riattivare la salute della pelle.

Skin irritation by wearing a mask
  • Dr Michèle Sayag, allergologist
    Dr Michèle Sayag, Allergologa - BIODERMA.

    L’uso delle mascherine genera occlusioni e macerazioni cutanee che aggravano le irritazioni indotte dalla frizione prodotta dalla mascherina. Questo crea un ambiente caldo-umido favorevole alla produzione di sebo e alla comparsa di macchie (acne o lesioni infiammatorie).

    Dr Michèle Sayag, Allergologa - BIODERMA.

Un circolo vizioso per la pelle sensibile

I diversi fattori aggressivi generano i radicali liberi che creano un costante stress ossidativo e annientano la capacità intrinseca della pelle di auto-difendersi. Lo stress ossidativo produce delle particelle nocive in grado di alterare la barriera cutanea. Arrossamenti, irritazioni, pizzicori e prurito si manifestano tutti e sono tutti segni di un’infiammazione che aumenta ulteriormente lo stress ossidativo. Tutto questo favorisce il definitivo insediamento di un vero circolo vizioso che aggrava l’irritazione cutanea e tutti i sintomi della pelle sensibile.

Hygiene for sensitive skin

La detersione quotidiana del viso è il modo migliore per  prevenire depositi di trucco, inquinamento e impurità prodotte dal nostro corpo oltre che per agire sui fattori scatenanti che inducono la reazione della pelle sensibile.

L’efficace funzionamento della barriera dipende da un preciso ciclo di detersione giorno-notte.

  • Al mattino, detergere eliminando tutte le impurità prodotte da e depositate sul corpo durante la notte.
  • Alla sera, detergere eliminando tutte le impurità  accumulate durante il giorno: trucco, inquinamento ambientale e impurità prodotte all’interno della pelle stessa.

La detersione è quindi il primo gesto di attenzione e cura oltre che essenziale per la pelle. è importante scegliere un detergente specifico per la pelle sensibile, come un’acqua micellare detergente.

  • BIODERMA product photo, Sensibio H2O 500ml, acqua micellare per pelle sensibile
  • Detergente quotidiano senza risciacquo

    Pelle sensibile Pelle normale

    Tecnologia Micellare

    Sensibio H2O

    (165 recensioni)

    La purezza dell'origine. La pelle lenita e libera da trucco e inquinamento.

    Per chi?

    Adulti, Adolescenti

  • Detergente quotidiano con risciacquo

    Pelle sensibile

    Brevetto D.a.f.

    Sensibio Gel moussant

    (5 recensioni)

    Gel detergente micellare con azione lentiva che rinforza la naturale idratazione della pelle.

    Per chi?

    Adulti, Adolescenti

  • Detergente quotidiano senza risciacquo

    Pelle sensibile soggetta ad arrossamento

    Brevetto Rosactiv™

    Sensibio H2O AR

    (1 recensione)

    Acqua micellare anti rossore che deterge, strucca e lenisce la pelle.

    Per chi?

    Adulti, Adolescenti