Allez au contenu Allez à la navigation

In inverno bisogna idratare !

In inverno bisogna idratare

In inverno bisogna idratare

Arriva il freddo ... È il momento di preparare la pelle adattando la tua routine skincare a questo clima invernale. La pelle reagisce molto rapidamente con prurito, arrossamento, irritazione ... Questi sono tutti segnali di avvertimento che ricordano l’obiettivo numero 1 : IDRATARE !


Perchè la pelle soffre in inverno ?

Il freddo altera il funzionamento della barriera cutanea causando una maggiore disidratazione, soprattutto nelle zone più esposte, come le mani, il naso e le labbra. Questa eccessiva perdita di acqua associata a una diminuzione della secrezione di sebo provoca i classici sintomi della pelle secca: sensazione di pelle che tira, prurito, desquamazione.

Impatto del risaldamento Secondo uno studio inglese1, negli edifici climatizzati, il 16% delle persone sente la propria pelle secca e il 7% lamenta prurito. I dati relativi a persone con le stesse problematiche non sottoposte all’aria condizionata, risultano essere del 5% e del 7%.


Le conseguenze della pelle

Le infiammazioni cutanee sono tra gli effetti classici del freddo sulla pelle e si manifestano spesso con un’accentuazione della sensibilità e dell’irritazione. Gli studi dimostrano che questi fenomeni infiammatori aumentano del 10% in inverno rispetto all'autunno2. L'applicazione regolare di un trattamento idratante aiuta a ridurre le conseguenze della secchezza invernale.


 

☑ la check list della pelle sensibile

1/ Temperatura interna consigliata

Contrariamente a quanto si crede, l'acqua non idrata la pelle. I dermatologi raccomandano una temperatura massima di 35° C per la doccia o il bagno. L’acqua calda e le docce o bagni prolungati sono fortemente sconsigliati i in caso di pelle secca.

All'interno, mantenere una temperatura di 20° C durante il giorno, 19° C di notte, con un tasso di umidità dell'aria del 45-55%.

2/ SOS idratazione cutanea

Per il bagno, utilizzare un detergente delicato senza sapone per preservare il film idrolipidico naturale dell'epidermide.

Asciugare la pelle delicatamente senza strofinare per evitare irritazione, limitare anche gli scrub.

Dopo ogni doccia, applicare generosamente un idratante su tutto il corpo, insistere sulle zone più secche, come gomiti, ginocchia, parte superiore del braccio...

Preferire una crema più ricca e nutriente di quella usata durante il resto dell'anno.

Per le aree scoperte (naso, labbra ma anche mani), applicare una crema specifica che farà da barriera contro le aggressioni del vento e del freddo.

Ricordarsi di applicare una crema idratante dopo ogni lavaggio delle mani

3/ Dress code anti freddo

I vestiti sono a contatto con l'epidermide e possono accentuare la secchezza cutanea. Preferire fibre naturali morbide, come cotone o seta.

Proteggere in particolare le estremità: guanti per le mani , sciarpe, calzini, soprattutto se si trascorre molto tempo all’aria aperta.

4/ Menu speciale inverno

Ricordatevi di bere molta acqua per garantire una buona idratazione dall’interno, da 1,5 a 2 litri al giorno: acqua, tè, tisane, zuppe... tutto è importante !

Controllate i livelli di vitamina D e E: mangiare pesce e frutta secca !

Olio di germe di grano, frutta secca (mandorle, noci, nocciole, pinoli, pistacchi), kiwi, finocchio, spinaci sono fonti di vitamina E, eccellenti per la pelle.

5/ Memo astuzie

Quando si torna a casa, non mettere le mani ghiacciate sotto l’acqua calda per riscaldarle ! Questo shock termico può danneggiare i vasi sanguigni e causare arrossamenti. Inoltre, l'acqua calda compromette il film idrolipidico della pelle.

Memo
  • No mani ghiacciate sotto acqua calda !
  • Bambini + freddo: attenzione !
  • In montagna, fondamentale la protezione solare

Stare molto attenti ai bambini, che spesso giocano fuori per molto tempo senza essere consapevoli del freddo. La loro pelle produce meno sebo, quindi è ancora più fragile di fronte alle aggressioni invernali.

In montagna, preferire l’abbigliamento "a strati", indossare calzini, cappello e sciarpa, scarpe resistenti, e non dimenticare mai la protezione solare SPF 50. Bisogna sempre difendersi dalle radiazioni UV, nonostante il freddo.

 
  1. British Medical Journal – Vol289/8 december 1984
  2. Kikushi, K., Kobayashi, H., Hirao, T., Ito, A., Takahashi, H., & Tagami, H., (2002). Improvement of mild inflammatory changes of the facial skin induced by winter environment with daily applications of a moisturizing cream. A half-side test of biophysical skin parameters, cytokine expression pattern and the formation of cornified envelope. Dermatology (Basel, Switzerland), 207(3), 269-275.